Disaccoppiamento? Il rapporto tra bitcoin e oro scatta fuori dal mercato dell’orso a 3 anni

Una tendenza al ribasso a lungo termine si ribalta per formare un supporto rialzista, come dice Willy Woo, i giorni di Bitcoin di monitoraggio dei mercati tradizionali sono contati.

Bitcoin (BTC) potrebbe presto „disaccoppiarsi“ dalle attività tradizionali, dice lo statistico Willy Woo come un rapporto chiave con l’oro che emerge da una tendenza al ribasso a lungo termine.

In un tweet del 25 settembre, Woo ha previsto che Bitcoin Revolution si comporterà come una startup di successo nel maturare nuovi interessi e andare per la sua strada.

Woo: rottura della macro correlazione Bitcoin per colpire „presto“

L’adozione, ha sostenuto, seguirebbe un classico schema a curva a S, molto simile alla crescita di una startup. Questo avrebbe la precedenza sugli investitori che cercano una copertura contro altri asset.

„La Bitcoin si disaccoppierà presto dai mercati tradizionali, ma guidata dalla sua curva a S interna di adozione (pensa alla crescita in stile startup) piuttosto che ai cambiamenti di percezione come strumento di copertura da parte degli investitori tradizionali“, ha scritto Woo.

„I fondamentali dell’adozione da parte degli utenti hanno già superato tutti i massimi storici“.

Come riportato dal Cointelegraph, sia il tasso di hashish della rete Bitcoin che la difficoltà sono a livelli record, sottolineando la competitività e l’apprezzamento a lungo termine della redditività tra i minatori.

Proprio come Woo ha previsto una rottura dell’attuale dipendenza della Bitcoin da fattori come l’indice valutario del dollaro USA (DXY), un altro grafico ha evidenziato che il cambiamento potrebbe essere già in atto.

Il rapporto tra il prezzo del Bitcoin e l’oro, in una tendenza al ribasso dai massimi storici di BTC/USD del dicembre 2017, si è rotto al rialzo quando la coppia ha recuperato 12.000 dollari alla fine di luglio.

Un successivo retest della linea di tendenza è sembrato confermare il nuovo supporto, con un conseguente rimbalzo al rialzo.

La performance settimanale del grafico negli ultimi tre anni è stata fortemente notata da Travis Kling, hedge of crypto hedge fund Ikigai.

MicroStrategy occhi Bitcoin come valuta „non tossica

Le parole di Woo, nel frattempo, sono probabilmente il più grande adottatore di Bitcoin di quest’anno, MicroStrategy, nega anche che la sua mossa per l’acquisto di 425 milioni di dollari di BTC sia stata una copertura.

In un’intervista con il conduttore di RT Max Keiser nel suo programma televisivo Keiser Report di giovedì, il CEO Michael Saylor ha spiegato che voleva veramente che MicroStrategy adottasse uno „standard Bitcoin“.

„Quello che abbiamo è una guerra contro la valuta, e non una guerra per rendere la valuta statunitense più debole dell’euro; la guerra contro la valuta è che chiunque abbia in mano la valuta viene attaccato“, ha detto.

„E così ora stiamo cominciando a capire che la moneta è resa tossica dalle politiche politiche politiche… finanziarie delle banche centrali, si deve in qualche modo fuggire da quella moneta verso qualcosa che non è tossico, e penso che il Bitcoin sia quella moneta non tossica“.

Ha notato che lo scambio di denaro contante con il Bitcoin ha anche un senso, perché le attività scarse si gonfiano fino al 25% nel 2020, e il 10% ogni anno dopo ogni anno. Sedersi sulle riserve di liquidità, quindi, è stato come un „cubetto di ghiaccio che si sta sciogliendo“.